Salta al Contenuto della Pagina
Testo: Visualizza Dimensione Caratteri Standard | Aumenta Dimensione Caratteri del 10% | Aumenta Dimensione Caratteri del 30% |    Contrasto: Visualizza la pagina ad alto contrasto |
Ricerca Avanzata | Oggi “ il 19 Novembre 2017
Ricerca nel Sito



Sei in: Home >> I Servizi “ Guida ai servizi “ Io Cerco  “ 
Valuta questa pagina    Buona Sufficiente Incompleta

DESCRIZIONE

L'art. 14 della Legge Regionale del Veneto 2 aprile 1996, n. 10, come modificato dal'art. 8 della Legge Regionale 16 maggio 1997 n. 14, stabilisce che:

1. E' ammessa l'ospitalità temporanea di terze persone, presso un alloggio di edilizia residenziale pubblica già assegnato, per un periodo non superiore a quattro mesi. Qualora l'ospitalità si protragga per un periodo superiore a quattro mesi, anche non consecutivi nell'arco dell'anno solare, l'ospitalità è ammessa esclusivamante previa autorizzazione del Comune e contestuale segnalazione all'ente gestore (Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale - A.T.E.R.).

2. La mancata richiesta di autorizzazione all'ospitalità da parte dell'assegnatorio di alloggio di edilizia residenziale pubblica, entro quindici giorni dal superamento dei quattro mesi sopra specificati, comporta l'applicazione di una sanzione amministrativa pari al doppi del canone dovuto, il cui importo va versato nel fondo sociale, destinato agli assegnatari in gravi difficoltà economico-sociali, istituito con la L.R. 10/1996, art. 21.

3. Dal quarto mese di permanenza nell'alloggio di edilizia residenziale pubblica della persone o delle persone ospitate, l'ente gestore (A.T.E.R.) provvederà ad integrare il canone di locazione dovuto dall'assegnatario dell'alloggio con una indennità di occupazione determinata in considerazione della capacità reddittuale della persona o delle persone ospitate.

4. L'ospitato nell'alloggio di edilizia residenziale pubblica non acquista la qualifica di assegnatario nè alcun diritto al subentro in nessun momento, sia nei confronti dell'assegnatario sia nei confronti dell'ente gestore (A.T.E.R.).


Il Comune, entro i termini previsti, comunica al richiedente l'accoglimento, qualora ne sussistano i requisiti, o il non accoglimento della domanda.

Come si utilizzaCOME SI UTILIZZA

La domanda di ospitalità temporanea, va presentata all'Ufficio Servizio Sociale tramite apposito stampato, allegando fotocopia di un documento di identità in corso di validità del richiedente.

Dove rivolgersiDOVE RIVOLGERSI

Info:
   Ufficio di Servizio Sociale – Via T. Vecellio n. 4.
   Tel.: 0422-846271;  0422/846235;  Fax: 0422/841165
   e-mail: sociale@comune.roncade.tv.it 

Orari di apertura al pubblico:
   Lunedì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00
   Mercoledì dalle 16.00 alle 18.00

Ulteriori Info:
   Legge Regionale 2 aprile 1996 n. 10  

Moduli da scaricareMODULISTICA 

 

Quanto CostaQUANTO COSTA E COME SI PAGA 

La domanda di ospitalità temporanea non ha costi di presentazione

 

Tempi massimiTEMPI MASSIMI 

La domanda di ospitalità temporanea può essere presentata in qualsiasi momento dell'anno

 



Ultima modifica: Venerdģ, 28 Ottobre 2016 - ore 09:32


utenti on-line: 1 | pagine visitate: 0