Salta al Contenuto della Pagina
Testo: Visualizza Dimensione Caratteri Standard | Aumenta Dimensione Caratteri del 10% | Aumenta Dimensione Caratteri del 30% |    Contrasto: Visualizza la pagina ad alto contrasto |
Ricerca Avanzata | Oggi “ il 18 Gennaio 2018
Ricerca nel Sito



Sei in: Home >> I Servizi “ Guida ai servizi “ Io Cerco  “ SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI AGIBILITA'
Valuta questa pagina    Buona Sufficiente Incompleta

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI AGIBILITA'


InformazioniDESCRIZIONE

La Segnalazione Certificata di Agibilità è l'atto conclusivo con il quale il Direttore dei Lavori/Progettista, completa la documentazione amministrativa del fabbricato.

 

Nella S.C.A. sono riportati tutti i dati relativi all'immobile e costituisce, insieme a tutti i documenti e atti del Comune precedentemente formati, la "Carta d'Identità" del fabbricato. Nei fabbricati a più alloggi a schiera senza parti comuni, può essere presentata una S.C.A. parziale. per ogni singola unità; nel caso di fabbicato condominiale, potranno essere presentate S.C.A. parziali ma le parti comuni dovranno essere agibili con la prima presentazione; nei casi, fabbricati singoli la S.C.A. dovrà essere relativa all'intero complesso. 


Come si utilizzaCOME SI UTILIZZA

Si presrnta all'ufficio Protocollo del Comune una comunicazione di fine lavori e contestuale la Segnalazione Certificata di Agibilità compilando l' apposito modello scaricato dal Sito internet del Comune. Copia della S.C.A. recante gli estremi di protocollazione, dovrà essere conservata con cura, ed esibita in caso di controlli da parte degli organi preposti, insieme a tutta la documentazione precedente del fabbricato. In caso di compravendite o donazioni o cessioni in genere, tutta la documentazione (compresa quella relativa ai Permessi di Costruire, S.C.I.A. alternativa al P. di C., S.C.I.A., ecc.) andrà trasferita ai nuovi intestatari.

In caso di fabbricato di tipo condominiale tale documentazione, con tutti i suoi allegati, dovrà essere conservato dall'amministratore il quale potrà rilasciarne copia ai condomini. Le Agibilità di singole unità o le Agibilità parziali di singole unità a schiera, andranno conservate direttamente presso l'unità interessata e trasferite agli eventuali nuovi proprietari.

Dove rivolgersiDOVE RIVOLGERSI

Ci si rivolge all'Ufficio Sportello Unico per l'Edilizia Privata presso la sede di Via San Rocco n°. 8/D, esclusivamente nei seguenti giorni, orari e modalità:

  • Lunedì mattina dalle ore 08,30 alle ore 12,30
  • Mercoledì mattina dalle ore 08,30 alle ore 12,30
  • Mercoledì pomeriggio dalle ore 16,00 alle ore 18,00
  • Tel: 0422/846228 - 234 - 233
  • Fax: 0422/846261
  • E- Mail: edilizia@comune.roncade.ti.it

Documenti da PresentareDOCUMENTI DA PRESENTARE 

Ai sensi dell’art. 25 del D.P.R. 380/2001 alla richiesta di Agibilità devono essere allegati i seguenti documenti:

copia della ricevuta di versamento dei Diritti di Segreteria
copia della richiesta di accatastamento corredata degli elaborati grafici catastali;
dichiarazione conformità dell’opera rispetto al progetto approvato a firma del Richiedente e sottoscritta dal Direttore dei lavori, di , nonché in ordine alla avvenuta prosciugatura dei muri e della salubrità degli ambienti  ai sensi dell’art. 25 comma 1 lettera b) del D.P.R. 380/2001 recante inoltre l’indicazione delle date di inizio e fine lavori;
dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico;
dichiarazione di conformità dell’impianto termo-idraulico;
certificazione Energetica ai sensi dell’art. 6 del D.Lgs 311/2006;
copia del Certificato di Collaudo Statico ai sensi dell’art.67 del D.P.R. 6 Giugno 2001 n°. 380, depositata al Genio Civile di Treviso o allo Sportello Unico per l’Edilizia privata del Comune di Roncade oppure copia del Certificato di Idoneità Statica per opere non soggette a collaudo statico ai sensi dell’art. 67 del D.P.R. 06 Giugno 2001 n°. 380;
dichiarazione di conformità delle opere realizzate, alla normativa vigente in materia di accessibilità e superamento delle barriere architettoniche di cui agli artt. 77 e 82 del D.P.R. 6 Giugno 2001 n°. 380 (ex L. 13/89) a firma del Direttore dei lavori;
certificato di regolare esecuzione a firma del direttore dei lavori dell’impresa esecutrice e del committente;
copia della dichiarazione ai VV.FF.  per l’esercizio provvisorio dell’attività ai sensi dell’art. 3 comma 5° del D.P.R. 12/01/1998 n°. 37 (Prevenzione Incendi);
certificato di regolare esecuzione e conformità al Regolamento di fognatura delle opere d’allacciamento e scarico delle acque reflue di tipo domestico od assimilabile, ai sensi del D.Lgs. 152/99 e successive modificazioni e integrazioni oppure autorizzazione allo scarico in corpo idrico superficiale o in suolo (Art. 124 D.Lgs. 152/2006) di insediamento abitativo;
attestazione di compatibilità delle opere di scarico delle acque meteoriche (Art. 11 Reg. Comunale per la gestione e la tutela delle acque);
richiesta di attribuzione di numero civico con allegata planimetria dettagliata recante l’indicazione dei numeri civici esistenti;
certificazione delle opere di isolamento termico;
dichiarazione della potenzialità della caldaia;
dichiarazione di approvvigionamento idrico;
dichiarazione del DD.LL. per l'applicazione dell'articolo 186 del D. Lgs 152/2006 (Terre e rocce da scavo);
Sicurezza (Linea vita) - copia del fascicolo comprendente:  elaborato grafico ai sensi del D.G.R. 97/2012 - dichiarazione di corretta messa in opera dei componenti di sicurezza in relazione alle indicazioni del costruttore e/o della norma di buona tecnica – certificazioni del produttore sulle caratteristiche tecniche dei materiali e componenti utilizzati – dichiarazione di rispondenza delle soluzioni adottate a quanto previsto in sede progettuale (cap. 3 e 4 dell’allegato B  della D.G.R. n. 97 del 31/01/2012) e come indicato dalla D.G.C. 24 del 27/02/2013 "Indirizzi in merito all'applicazione dell'art. 79 bis della LR. 61/1985"
Scheda riassuntiva aree edificabili e/o agricole integralmente compilata

 Nel caso in cui uno o più dei citati documenti non sia allegato alla richiesta di Agibilità,  compilare la DICHIARAZIONE UNICA PER AGIBILITA'

Moduli da scaricareMODULISTICA 

La modulistica relativa alla "SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI AGIBILITA'" è scaricabile dalla pagina MODULISTICA indicando AGIBILITA' nel motore
di ricerca (o S.E.A.P. per altra modulistica) 

 

Quanto CostaQUANTO COSTA E COME SI PAGA 

Quanto costa: Il costo della S.C.A. è determinato dal prezzo di due marche da bollo del valore corrente (una per la domanda e una per il ritiro dell'Agibilità) e dell'importo dei Diritti di Segreteria (conteggiati per ogni singola unità). A questo costi devono essere aggiunti quelli delle eventuali Sanzioni Amministrative derivanti dalla ritardata presentazione della fine dei lavori come indicato dall'art 42 del D.P.R. 380/2001 (€ 77,00 fino a 6 mesi di ritardo - € 154,00 da 6 a 12 mesi di ritardo - € 232,00 da 12 a 24 mesi di ritardo - € 464,00 oltre 24 mesi di ritardo). 

Come Pagare?: Accedi al motore di ricerca e digita "DIRITTI" nello spazio "cerca parola" e individua nella tabella la voce che ti interessa.

I Diritti di Segreteria si possono pagare con le seguenti modalità:

- presso gli sportelli della CASSA DI RISPARMIO DEL VENETO S.P.A 

- bonifico bancario alle seguenti coordinate: Tesoreria Comune di Roncade, Iban. IT98 G062 2512 1861 0000 0460 121;

- mediante bollettino postale C.C.P. n°. 12109310.

- oppure a mezzo bonifico c/o Bancoposta: IT 88 G 07601 12000 0000121109310,

- oppure attraverso il sito internet http://pagamenti.comuneroncade.it/, indicando come causale “Diritti di segreteria - Pratica Edilizia nnn/aaaa intestata a cognome e nome dell'intestatario”. Il pagamento è possibile solo mediante carte di credito VISA e MASTERCARD e solo se su queste è stata attivata la protezione antifrode “Secure Code”. 

Tempi massimiTEMPI MASSIMI  

In caso di Autocertificazione di Agibilità e Conformità delle opere a firma del DD.LL. l'agibilità è immedatamente successiva alla presentazione dell'istanza all'Ufficio Protocollo del Comune.

30 giorni nel caso di istanza completa di tutta la documentazione e disponibilità di assistenza al sopralluogo dei tecnici. In caso di documentazione incompleta o indisponibilità per il sopralluogo i tempi saranno sospesi dall'ufficio mediante comunicazione. Dalla data di presentazione dell'integrazione decorreranno nuovamente i 30 giorni entro i quali verrà effettuato il sopralluogo.

Decorsi i 30 giorni (in caso di fabbricati soggetti a parere ULSS) o i 60 giorni (in caso di autodichiarazione igienico sanitaria) si intende formato il SILENZIO ASSENSO.



Ultima modifica: Giovedģ, 21 Dicembre 2017 - ore 11:13


utenti on-line: 1 | pagine visitate: 0