Salta al Contenuto della Pagina
Testo: Visualizza Dimensione Caratteri Standard | Aumenta Dimensione Caratteri del 10% | Aumenta Dimensione Caratteri del 30% |    Contrasto: Visualizza la pagina ad alto contrasto |
Ricerca Avanzata | Oggi “ il 21 Settembre 2017
Ricerca nel Sito



Sei in: Home >> I Servizi “ Guida ai servizi “ Io Cerco  “ P.D.C. - PERMESSO DI COSTRUIRE
Valuta questa pagina    Buona Sufficiente Incompleta

P.D.C. - PERMESSO DI COSTRUIRE

InformazioniDESCRIZIONE
Il Permesso di  Costruire è l'atto amministrativo che consente, a chiunque ne abbia titolo, di realizzare interventi edilizi  quali:

Interventi di nuova costruzione (articolo 3, comma 1, lettera e) del D.P.R. n. 380/2001 e, specificatamente:

  • costruzione di manufatti edilizi fuori terra o interrati, ovvero l'ampliamento di quelli esistenti all'esterno della sagoma esistente;
  • urbanizzazione primaria e secondaria realizzati da soggetti diversi dal Comune;
  • realizzazione di infrastrutture e di impianti, anche per pubblici servizi, che comporti la trasformazione in via permanente di suolo inedificato;
  • installazione di torri e tralicci per impianti radio-ricetrasmittenti e di ripetitori per i servizi di telecomunicazione;
  • installazione di manufatti leggeri, anche prefabbricati, e di strutture di qualsiasi genere, quali roulottes, campers, case mobili, imbarcazioni, che siano utilizzati come abitazioni, ambienti di lavoro, oppure come depositi, magazzini e simili, e che non siano diretti a soddisfare esigenze meramente temporanee, salvo che siano installati, con temporaneo ancoraggio al suolo, all’interno di strutture ricettive all’aperto, in conformità alla normativa regionale di settore, e per la sosta ed il soggiorno di turisti
  • interventi pertinenziali che le norme tecniche degli strumenti urbanistici, in relazione alla zonizzazione e al pregio ambientale e paesaggistico delle aree, qualifichino come interventi di nuova costruzione, ovvero che comportino la realizzazione di un volume superiore al 20% del volume dell’edificio principale;
  • realizzazione di depositi di merci o di materiali, la realizzazione di impianti per attività produttive all'aperto ove comportino l'esecuzione di lavori cui consegua la trasformazione permanente del suolo inedificato;
  • serre fisse con fondazioni permanenti – allegato “A” tabella 2 alla D.G.R. 172 del 03/02/2010;

Interventi di ristrutturazione urbanistica (articolo 3, comma 1, lettera f) del D.P.R. n. 380/2001, esistente tessuto urbanistico edilizio con altro diverso, mediante un insieme sistematico di interventi edilizi, anche con la modificazione del disegno dei lotti, degli isolati e della rete stradale;

Interventi di ristrutturazione edilizia (articolo 3, comma 1, lettera d) del D.P.R. n. 380/2001, interventi rivolti a trasformare gli organismi edilizi mediante un insieme sistematico di opere che possono portare ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente. Tali interventi comprendono:

  • Interventi per il ripristino o la sostituzione di alcuni elementi costitutivi dell’edificio;
  • interventi per l’eliminazione, la modifica, e l’inserimento di nuovi elementi ed impianti;
  • interventi di demolizione e ricostruzione con la stessa volumetria di quello preesistente, fatte salve le sole innovazioni necessarie per l’adeguamento alla normativa antisismica;
  • interventi per il ripristino di edifici, o parte di essi, eventualmente crollati o demoliti, attraverso la loro ricostruzione purché sia possibile accertarne la preesistente consistenza;

Interventi assoggettati a S.C.I.A. per i quali, ai sensi dell’art. 22, comma 7, della D.P.R. 380/2001 è facoltà dell’avente titolo richiedere il rilascio del P. di C.;

Titolo Unico, ai sensi dell’art. 7 del D.P.R. n. 160/2010;

P. di C. in sanatoria ai sensi dell’art. 36, comma 1 del D.P.R. 380/2001 e conforme alla disciplina urbanistica ed edilizia vigente sia al momento della realizzazione, sia al momento della presentazione della richiesta;

Installazione di Impianto fotovoltaico da 20 kW a 1 MW della D.G.R.V. n. 1270 del 03/08/2011;

P. di C. in deroga alle previsioni degli strumenti di pianificazione urbanistica vigenti, di cui aart, 14 del D.P.R. 380/2001;

Variante essenziale e/o sostanziale al P. di C. al Titoli Unico e/o alla D.I.A. (art. 22 comma 3 del D.P.R. 380/2001) che incide sui parametri urbanistici e sulla volumetria;

Come si utilizzaCOME SI UTILIZZA
Si ottiene esclusivamente presentando all'Ufficio Protocollo del Comune  una domanda  di P. di C. compilata sull'apposito modulo predisposto dalla regione veneto e precisamente l'allegato "A" alla D.G.R. 234/2015.

Al modello del P. di .C. va allegato uno stampato di presentazione predisposto dal Comune che contiene le autocertificazioni, e dichiarazioni sostitutive previste, digitando "MODELLO DI PRESENTAZIONE DEL P. di C." sul motore di ricerca moduli di questo sito.  

Il P. di C. con gli elaborati grafici va tenuto con cura in cantiere per tutta la durata dei lavori e in seguito va conservato all'interno dell'unità, esibito in caso di controlli da parte degli organi preposti e trasmesso agli eventuali nuovi proprietari nel caso di compravendita. In caso di fabbricato di tipo condominiale l'originale del P. di C., con tutti i suoi allegati, dopo la fine dei lavori, dovrà essere conservato dall'amministratore il quale potrà rilasciarne copia ai condomini.

Dove rivolgersiDOVE RIVOLGERSI  

Ci si rivolge all'Ufficio Sportello Unico per l'Edilizia Privata presso la sede di Via San Rocco n°. 8/D, esclusivamente nei seguenti giorni, orari e modalità:

  • Lunedì mattina dalle ore 08,30 alle ore 12,30
  • Mercoledì mattina dalle ore 08,30 alle ore 12,30
  • Mercoledì pomeriggio dalle ore 16,00 alle ore 18,00
  • Tel: 0422/846228 - 234 - 233
  • Fax: 0422/846261
  • E- Mail: edilizia@comune.roncade.ti.it

Documenti da PresentareDOCUMENTI DA PRESENTARE 

I documenti da presentare sono elencati nel Regolamento Edilizio Comunale suddivisi per le varie tipologie di intervento. In ogni caso una istanza deve sempre comprendere:

  • Istanza di Permesso di Costruire in marca da bollo del valore corrente;
  • dichiarazione di legittimità - per i fabbricati esistenti - (nello stampato)
  • Autocertificazione di idoneità igienico sanitaria (nello stampato)
  • Atto sostitutivo di notorietà attestante il titolo di utilizzo del fabbricato(nello stampato);
  • Atto sostitutivo di notorietà attestante la classificazione acustica del fabbricato (nello stampato);
  • Scheda riassuntiva (nello stampato);
  • Atto sostitutivo di notorietà attestante tipologia e potenza degli impianti fotovoltaici (nello stampato);
  • Atto sostitutivo di notorietà attestante tipologia e potenza degli impianti solari (nello stampato);
  • fotocopia di un valido documento di identità di tutti i richiedenti
  • fotocopia di un valido documento di identità del progettista
  • relazione tecnica;
  • due copie degli elaborati grafici;
  • documentazione fotografica.
  • la copia del versamento dei Diritti di Segreteria

Inoltre, sullo stampato sono indicati tutti gli elaborati che bisogna allegare alla domanda di P. di C. suddivisi per tipologia di intervento edilizio. 

Moduli da scaricareMODULISTICA 

La modulistica relativa alle richieste e procedure per il "PERMESSO DI COSTRUIRE" è facilmente scaricabile dalla pagina MODULISTICA indicando P.D.C. nel motore di ricerca (o S.E.A.P. per altra modulistica) 

Oltre al modello per la presentazione di richieste di Permesso di Costruire (ordinario) è disponibile uno stampato specifico per la richiesta di Permesso di Costruire in zona soggetta a vincolo tutelato dal PARCO NATURALE REGIONALE DEL FIUME SILE nonchè gli stampati per la denuncia di inizio lavori e la comunicazione preventiva per l'inizio dei lavori di demolizione

Quanto CostaQUANTO COSTA E COME PAGARE

Quanto costa?: Il costo del P. di C. è determinato dal prezzo di due marche da bollo del valore corrente (una per la domanda e una per il ritiro del P. di C.) e dell'importo dei Diritti di Segreteria che varia per tipo di intervento. A questi, che sono costi fissi, si aggiungono gli eventuali costi derivati dal conteggio degli oneri di Urbanizzazione primaria, secondaria e del costo di costruzione calcolati in relazione al volume che si intende realizzare.

Come Pagare?: Accedi al motore di ricerca e digita "DIRITTI" nello spazio "cerca parola" e individua nella tabella la voce che ti interessa.
- I Diritti di Segreteria si possono pagare con le seguenti modalità:
- presso gli sportelli del Gruppo Unicredit. 
- bonifico bancario alle seguenti coordinate: Tesoreria Comune di Roncade, c.c. n°. 16234863 - Abi 02008 - Cab 62010 - Cin H - Iban IT61H0200862010000016234863;
- mediante bollettino postale C.C.P. n°. 12109310.
- oppure a mezzo bonifico c/o Bancoposta: IT 88 G 07601 12000 0000121109310,
- oppure attraverso il sito internet http://pagamenti.comuneroncade.it/, indicando come causale “Diritti di segreteria - Pratica Edilizia nnn/aaaa intestata a cognome e nome dell'intestatario”. Il pagamento è possibile solo mediante carte di credito VISA e MASTERCARD e solo se su queste è stata attivata la protezione antifrode “Secure Code”.

Tempi massimiTEMPI MASSIMI 

Il P. di C. ha validità triennale dalla data di inizio dei lavori che devono cominciare entro un anno  dal ritiro del P. di C.. In caso non fosse possibile terminare i lavori entro i tempi indicati potrà essere richiesta una proroga dei termini prima della scadenza. In caso di pratica scaduta sarà possibile invece richiedere un nuovo P. d. C. per completamento opere.



Ultima modifica: Martedģ, 24 Maggio 2016 - ore 13:34


utenti on-line: 1 | pagine visitate: 0