Salta al Contenuto della Pagina
Testo: Visualizza Dimensione Caratteri Standard | Aumenta Dimensione Caratteri del 10% | Aumenta Dimensione Caratteri del 30% |    Contrasto: Visualizza la pagina ad alto contrasto |
Ricerca Avanzata | Oggi “ il 24 Maggio 2018
Ricerca nel Sito



Sei in: Home >> I Servizi “ Guida ai servizi “ Io Cerco  “ ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI E RECUPERO PRATICHE D'ARCHIVIO
Valuta questa pagina    Buona Sufficiente Incompleta

ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI E RECUPERO PRATICHE D'ARCHIVIO

InformazioniDESCRIZIONE

RECUPERO PRATICHE EDILIZIE D'ARCHIVIO: Il recupero delle pratiche edilizie d'archivio è relativo unicamente alle pratiche edilizie personali intestate al medesimo rcihiedente del recupero o che sono entrate in proprietà del richiedente del recupero in virtù di un rogito o di una sucessione.

ACCESSO ATTI AMMINISTRATIVI: L'accesso agli atti e ai documenti amministrativi, da non confondere con il "recupero delle pratiche edilizie d'archivio",  è consentito solo ai cittadini che abbiano un interesse diretto, reale e attuale nei confronti delle attività alle quali gli atti fanno riferimento. Una volta accolto secondo la procedura di cui al "Regolamento comunale per il procedimento amministrativo e per il diritto di accesso ai documenti amministrativi ai sensi della legge 07/08/1990 n°. 241" è possibile prendere visione ed eventualmente estrarre copia anche conforme dei documenti ad eccezione di quelli contenenti dati sensibili di cui alla Legge n°. 241/1990.

Come si utilizzaCOME SI UTILIZZA

RECUPERO PRATICHE EDILIZIE D'ARCHIVIO: per richiedere il recupero delle pratiche edilizie personali giacenti in archivio sarà sufficente compilare il modello scaricabile dalla pagina modulistica indicando la parola "RECUPERO" nella casella del motore di ricerca (cerca parola). E' possibile inoltre effettuare la richiesta direttamente allo sportello in via San Rocco, 8/D nei giorni e oprari di apertura (vedi quì). Nel caso di pratiche giacenti nell'archivio corrente, la presa visione sarà immediata, nel caso di pratiche giacenti nell'archivio storico, invece, sarà necessario attentendere qualche giorno per consentire agli addetti di procedere al recupero. 

ACCESSO AGLI ATTI: chiunque abbia un interesse diretto, reale e attuale può presentare formale richiesta di accesso agli atti amministrativi compilando in ogni sua parte il modulo predisposto scaricabile dalla pagina modulistica indicando la parola "ACCESSO" . Dopo qualche tempo, il richiedente riceverà al proprio domicilio una comunicazione con la quale viene indicato il nominativo del responsabile del procedimento. Dalla data di ricevimento dovranno passare non meno di 15 giorni prima di poter formalizzare la presa visione. Copia della richiesta di accesso agli atti verrà inviata a tutti i soggetti interessati  i quali nei 15 giorni di attesa potranno presentare osservazioni alla richiesta di accesso.  In caso fosse necessario certificare l'autenticità delle fotocopie, la domanda dovrà essere predisposta in bollo applicando la marca da bollo del valore corrente.

Dove rivolgersiDOVE RIVOLGERSI

Ci si rivolge all'Ufficio competente in materia nei giorni, orari e modalità previste per ogni singolo servizio (vai alla pagina degli uffici).

Documenti da PresentareDOCUMENTI DA PRESENTARE

  • le istanze per la "Richiesta di accesso agli atti" o per il "Recupero delle pratiche d'archivio" compilate in ogni loro parte;
  • la fotocopia del documento di riconoscimento del richiedente;
Moduli da scaricareMODULISTICA 

Accedi alla pagina "MODULISTICA
Quanto CostaQUANTO COSTA E COME SI PAGA 

Quanto costa: il costo è determinato dalla quantità delle eventuali fotocopie che si vorranno estrarre (€ 0,20 per facciata B/N formato A4 - € 0,40 per facciata B/N formato A3 - € 1,20 per facciata a colori formato A4) - € 2,40 per facciata a colori formato A3) e, dal costo della ricerca di archivio (€ 18,00) per l'accesso a ogni pratica edilizia ormai depositata in archivio (ad esempio le pratiche edilizie antecedenti il gennaio 2010) Per le ricerche urgenti il costo della ricerca d'archivio è pari a € 36,00.

Come si paga: Si paga direttamente all'operatore di Sportello unicamente con BANCOMAT o mediante versamento o bonifico come di seguito specificato:

- con versamento diretto presso gli sportelli della CASSA DI RISPARMIO DEL VENETO S.P.A.;
- con bonifico bancario alle seguenti coordinate: Tesoreria Comune di Roncade, Iban: IT98 G062 2512 1861 0000 0460 121;
- mediante bollettino postale C.C.P. n°. 12109310;
- oppure a mezzo bonifico c/o Bancoposta: IT 88 G 07601 12000 0000121109310;
- oppure attraverso il sito internet http://pagamenti.comuneroncade.it/. Il pagamento è possibile solo mediante carte di credito VISA e MASTERCARD e solo se su queste è stata attivata la protezione antifrode “Secure Code”;
- Utilizzando il portale “PagoPA” (dalla Homepage selezionare “SERVIZIO PAGO PA – dal riquadro tutti i servizi on-line selezionare PAGOPA-MYPAY – scegliere pagamento spontaneo e indicare il “Tipo dovuto” – inserendo i dati C.F. e nominativo completo del debitore, tipologia del diritto, importo da versare e indirizzo E-mail; 

Tempi massimiTEMPI MASSIMI 

L'accesso agli atti potrà avvenire solo decorsi almeno 20 giorni dalla data di ricevimento della comunicazione della nomina del "Responsabile del Procedimento".



Ultima modifica: Luned, 26 Marzo 2018 - ore 09:19


utenti on-line: 1 | pagine visitate: 0